Festeggia con noi il 420! APRI il link e scopri il party in collaborazione con Sir Canapa!

In più oggi troverai un sacco di sconti nel nostro SHOP! Buon 420 a tutti!

Oggi è il 20 aprile e molti di voi non avranno idea di quale ricorrenza si celebra oggi, visto che Google non ha ancora ideato un Doodle apposta!
Per molti di quelli che si definiscono membri della controcultura, il 20 Aprile – o 4/20 – è un giorno per celebrare i piaceri del consumo di cannabis, una festa da trascorrere a fumare tutto il giorno, a partire dalle 04:20 del pomeriggio ovviamente.
In moltissimi stati americani oggi allo scoccare delle 04:20, migliaia di persone si raccoglieranno nei campus universitari, nei parchi cittadini, in case private e perfino sulle cime delle montagne per osservare quello che alcuni chiamano “Capodanno degli Stoner,” o “Miller Time for hippies.”
Se non hai mai sentito il termine 420 (che è “4-20”, non “quattrocentoventi”) allora sei T.F. (tagliato fuori), non sei alla moda – ma tranquilli, non siete soli. Il termine ha eluso la comprensione di molti per quasi 30 anni.
Ma da cosa è nato questo modo di dire che significa tutto e niente!?
Fin dal 1970 si discute riguardo all’origine di questa “parola d’ordine”, ci sono mille teorie, molte assolutamente prive di fondamento, alle quali la gente crede solo se ha fumato! Ma tutto questo parlare del 4.20 ha ovviamente aumentato il mito e l’interesse per questo slogan, proprio perchè la controcultura americana ha cercato di mantenere il segreto per decenni!
Oggi è il 20 aprile e molti di voi non avranno idea di quale ricorrenza si celebra oggi, visto che Google non ha ancora ideato un Doodle apposta!
Per molti di coloro che si definiscono membri della controcultura, il 20 Aprile – o 4/20 – è un giorno per celebrare i piaceri del consumo di cannabis, una festa da trascorrere a fumare tutto il giorno, a partire dalle 04:20 del pomeriggio ovviamente.
In moltissimi stati americani oggi allo scoccare delle 04:20, migliaia di persone si raccoglieranno nei campus universitari, nei parchi cittadini, in case private e perfino sulle cime delle montagne per osservare quello che alcuni chiamano “Capodanno degli Stoner,” o “Miller Time for hippies.”
Se non hai mai sentito il termine 420 (che è “4-20”, non “quattrocentoventi”) allora sei T.F. (tagliato fuori), non sei alla moda – ma tranquilli, non siete soli. Il termine ha eluso la comprensione di molti per quasi 30 anni.
Ma da cosa è nato questo modo di dire che significa tutto e niente!?
Fin dal 1970 si discute riguardo all’origine di questa “parola d’ordine”, ci sono mille teorie, molte assolutamente prive di fondamento, alle quali la gente crede solo se ha fumato! Ma tutto questo parlare del 4.20 ha ovviamente aumentato il mito e l’interesse per questo slogan, proprio perchè la controcultura americana ha cercato di mantenere il segreto per decenni!
Che sia l’articolo del codice penale per l’uso della marijuana? O il codice radio della polizia? O ancora il numero di composti chimici nella marijuana? O che il 20 aprile è la data in cui Jim Morrison è morto? O mi confondo con Janis Joplin?
Tutte queste teorie, e decine di altre, sono sbagliate, sbagliate, sbagliate.
Per la cronaca, l’articolo 420 del codice penale della California si riferisce a ostacolare l’ingresso sul suolo pubblico; il numero dei composti chimici nella marijuana è 315, Morrison è morto il 3 luglio e Joplin il 4 ottobre.
Secondo Steven Hager, direttore di High Times, il termine 420 è nato a San Rafael High School, nel 1971, tra un gruppo di circa una dozzina di saccenti fumatori che si facevano chiamare i Waldos. Il termine 420 era una scorciatoia per l’ora del giorno in cui il gruppo si riuniva, ai piedi della statua di Louis Pasteur, a fumare erba.
“Waldo Steve”, un membro del gruppo, dice che i Waldos erano soliti salutarsi così nei corridoi della scuola e dire “420 Louis!” Il termine è stato uno dei tanti inventati dal gruppo, ma è l’unico che ha preso piede.
“Era solo una battuta, che poteva significare qualsiasi cosa, come ‘Hai una canna?’ o ‘Ti sembro fatto?’ ha dichiarato e “I genitori e gli insegnanti non sapevano assolutamente di che cosa stavamo parlando.”
Se volete saperne di più visitate il loro sito www.waldo420.com, magari oggi alle 16.20, mentre vi accendete una sigaretta simpatica dai, prima di venire a festeggiare con noi!

Musica, Arte e Cultura oggi si fondono per celebrare la Cannabis! Dalle 17.00 potrete partecipare a una serie di conferenze, moderatore il nostro amico Stefano Mariani:

17:00 – Barbara Bonvicini [tesoriere dell’ Associazione Enzo Tortora Radicali Milano] ▬ La legge di iniziativa popolare per la legalizzazione e il lancio nazionale della campagna di raccolta firme.

17:30 – Avvocato Carlo Alberto Zaina
▬ Prospettive normative e giurisprudenziali

18:00 – DINAFEM Team
▬ Le nuove frontiere della ricerca sui cannabinoidi

18:30 – Luca Marola [Fondatore Canapaio Ducale Parma e Qui Canapa] ▬ Presentazione del libro “Legalizzare con successo dagli Stati Uniti all’Italia”.

19:00 – Zoe’s Seeds
▬ Presentazione e distribuzione gratuita della nuova varietà autofiorente di cannabis da collezione “Onda Calabra” che prende spunto dalla leggendaria autoctona “Rossa Calabrese”

SCOPRI IL PROGRAMMA COMPLETO QUI

e ricordati che oggi è anche il BLACK FRIDAY degli stoner! vai sul nostro SHOP e scopri tutte le offerte per il 4.20

Festa del 4.20 nel 2007 all'Università della California
4.20 youhemp youhemp 420 milano 420 festa della legalizzazione youhemp