Inaugura il 20 Aprile a Denver. La pianta sacra ha ora la sua casa.

Steve Berke e Lee Molloy sono due nomi destinati ad entrare nella storia; sono i fondatori della prima Chiesa Internazionale della Cannabis, che verrà inaugurata a Denver proprio in occasione della festa mondiale della Marijuana, il 4.20.
Dal 20 Aprile sarà la casa degli Elevazionisti, cioè quelli che credono che la scoperta di se stessi avvenga attraverso il sacramento della cannabis.
Non pensate che sia una nuova religione o una scusa per aprire una nuova smoking louge alternativa.

I due fondatori ci credono veramente. In particolare Molloy, cresciuta in una famiglia evengelica e pentecostale. Per lei è normale vedere persone in trance sul pavimento di una chiesa, in preda ad allucinazioni e ciò accade molto spesso senza aver assunto alcuna sostanza!

In effetti in America le funzioni non sono esattamente come le nostre, anzi.

La faccenda è talmente seria che questi due illumitati hanno aperto una campagna di crowdfunding su Indiegogo, dove spiegano esattamente a cosa serviranno i 100,000 $ dollari raccolti.
Chiunque può dare un contributo, in cambio riceverete il tesserino ufficiale di membro della chiesa.

Potete donare dai 5 $ ai 2017 $ per ricevere la Gold Patron, che comprende l’Online Membership, più gadget vari, come la maglietta celebrativa High Priest e un mattone d’oro che verrà posizionato nell’Art Garden della struttura.

La Chiesa Internazionale della Cannabis non è solo per i residenti di Denver; è una casa spirituale che vuole fornire un segnale di speranza anche a tutto il mondo.

Donando potete diventare mebri a tutti gli effetti e partecipare alle sessioni 420, a tavoli rotondi interattivi, a concerti ed eventi culturali trasmetti in diretta, insomma partecipare a tutti gli effetti alla vita religiosa.

Che sia la svolta per la mancanza di fede del nostro secolo?

international church of cannabis
Chiesa internazionale della cannabis
4.20 youhemp
4.20 youhemp